martedì 10 novembre 2015

A Nettuno cristiani e musulmani insieme per la pace

Oltre duecento persone hanno risposto all'invito della Comunità di Sant'Egidio, partecipando a una preghiera per la pace interreligiosa presso il Santuario della Madonna delle Grazie e Santa Maria Goretti a Nettuno. Mentre i cristiani celebravano la liturgia con i padri passionisti, custodi del santuario, alla presenza di un prete della Chiesa ortodossa romena, i musulmani recitavano la loro preghiera del tramonto nel porticato insieme a Salameh Ashour, presidente della comunità palestinese di Roma. I musulmani sono giovani africani, provenienti da Ghana, Mali, Senegal, Nigeria, attualmente accolti in due centri per richiedenti asilo a Nettuno. Tutti poi si sono radunati sul sagrato per ascoltare alcune testimonianze e l'appello della preghiera per la pace di Tirana. Dopo il ricordo dei paesi in guerra, accompagnato dall'accensione delle candele, il cielo si è riempito di palloncini colorati con la scritta "pace", come per indicare che tra il santuario, il mare e il cielo vi è un ponte che chiama i credenti di ogni religione a costruire un movimento per la pace.

Nessun commento:

Posta un commento