sabato 31 ottobre 2015

Rifugiati: il coraggio di essere umani

A Rimini, al convegno della Comunità Papa Giovanni XXIII "Il coraggio di essere umani", si parla di rifugiati. Come persone, non come problemi, numeri o quote da spartirsi. E viene rilanciata con forza la creazione di canali umanitari dal Libano e dal Marocco, per impedire - come afferma Andrea Riccardi - che persone già provate dalla guerra e dalla vita nei campi profughi debbano "sopportare l'esame della morte sulla via dei Balcani e nel Mediterraneo". Ha osservato Giovanni Paolo Ramonda, responsabile generale della Comunità Papa Giovanni XXIII: "I rifugiati devono arrivare in Italia con un volo regolare. Non è più pensabile che rischino di finire in fondo al mare". In questo video Andrea Riccardi spiega la proposta dei canali umanitari, che verrà attuata grazie alle sinergie tra la Comunità di Sant'Egidio, la Comunità Papa Giovanni XXIII e la Chiesa Valdese.



Nessun commento:

Posta un commento