domenica 23 marzo 2014

La liturgia in memoria di chi è morto per strada a Tivoli

"E chi ci poteva credere...che sarei stato così bene!" Questo il saluto di Claudio, anziano ricoverato in istituto, alla fine della giornata in memoria di Modesta celebrata a Bagni di Tivoli.
E' stata una giornata speciale cominciata con la bellissima liturgia nella chiesa di Santa Sinforosa riempita all'inverosimile: una partecipazione popolare con giovani e anziani, italiani e stranieri con tanti bambini e famiglie rom del vicino insediamento di Stacchini vestiti a festa per l'occasione. L'icona di Maria, Madre della Misericordia, ha raccolto tanti per ricordare in modo affettuoso e composto i poveri morti per la strada a Guidonia e a Tivoli.
La giornata è continuata con il pranzo con più di cento ospiti: poveri senza tetto, famiglie zingare, anziani soli e del vicino istituto insieme ai tanti amici di Sant'Egidio di Tivoli e Guidonia. Ecco allora che alla fine del pranzo, buono e abbondante, è arrivato il saluto di Claudio, all'inizio timoroso di uscire dall'istituto per non essere di peso a nessuno, lui che è costretto sulla sedia a rotelle, alla fine felice di aver passato una giornata speciale, ha concluso: "la prossima volta ci ritorno anche a piedi...."

Nessun commento:

Posta un commento