mercoledì 20 novembre 2013

Alla scuola della pace Sofia ha ritrovato la voglia di vivere e di imparare

Sofia è arrivata alla scuola della pace della Comunità di Sant'Egidio in prima elementare: una bambina chiusa e un po' triste. Aveva fatto un anno di asilo in più del normale perché sembrava proprio non volesse imparare niente. Con lei abbiamo conosciuto la sua famiglia: il papà muratore era fuori casa tutto il giorno e la mamma dopo la nascita del fratellino aveva avuto una forte depressione e da due anni non usciva di casa. Alla scuola della pace Sofia ha trovato i giovani per la pace che l'hanno accolta con l'affetto di fratelli maggiori e così ha ritrovato la voglia di giocare con gli altri bambini e la voglia di imparare: è diventata la prima della classe! Per questo ha cominciato ad invitare tutti i suoi compagni alla scuola della pace, il posto dove ha ritrovato la felicità. Ma il regalo più bello Sofia l'ha fatto alla mamma. Alla scuola della pace infatti Sofia ha sentito parlare del Rigiocattolo, la vendita di giocattoli usati con cui aiutare i bambini più poveri dell'Africa, ed ha scoperto che ci sono tanti bambini che non hanno niente e che lei poteva aiutarli. Non ha più smesso di parlarne a tutti e finalmente il giorno del Rigiocattolo la mamma è uscita per partecipare a questo evento che aveva trasformato la piccola Sofia. Oggi Sofia cresce felice e con il cuore aperto agli altri, sempre pronta a darsi da fare per chi è meno fortunato di lei ed è sempre... la prima della classe!

Nessun commento:

Posta un commento