giovedì 15 novembre 2012

Sant'Egidio e L'Arche: la forza dell'amicizia



Da tempo Gli Amici, i disabili della Comunità diSant'Egidio, e L'Arche, l'associazione fondata da Jean Vanier,  vivono una profonda amicizia: una sintonia che è cresciuta in anni di incontri a Roma e in tanti luoghi dove il movimento fondato da Jean Vanier è presente. 
Al centro di questo legame c'è l'intuizione che il Vangelo è per tutti e che può, e deve, essere annunciato alle persone con disabilità. È una scelta alla quale Gli Amici e L'Arche sono fedeli e che continua a dare frutti di amore e di comunicazione del Vangelo.
In questo spirito, venerdì 9 novembre Gli Amici di Roma hanno accolto di 120 rappresentanti de L’Arche  provenienti da Compiègne in Francia e che si trovavano nella capitale in occasione di un pellegrinaggio.
Durante il pomeriggio, in un clima di gioia e di festa, si sono susseguiti numerosi interventi durante i quali i rappresentanti dei due movimenti si sono confrontati sulle rispettive esperienze ed hanno ribadito insieme che, come recita il manifesto de Gli Amici, anche se “sembriamo deboli ed a volte facciamo fatica, [...] insieme abbiamo una grande forza e possiamo fare tante cose: Voler bene, cantare, dipingere, lavorare, aiutare ed aiutarci. Essere felici”.